Blog

Fresh Farm Blog

Regole base di approccio allo Snowboard

Regole base di approccio allo snowboard

Introduzione

Ebbene sì piccoli aspiranti snowboarder, ci sono addirittura delle regole. Anche se vi aspettavate di poter scorrazzare per le piste con la maglietta dei Sex Pistols facendo versi e seminando il caos ricordatevi che siete principianti, e tendenzialmente sulla tavola fate abbastanza schifo rappresentando un pericolo per voi e per gli altri. Quindi calma, date un occhio a questi accorgimenti e salvatevi la pellaccia evitando di fare figure da pellegri. Credo vi godrete molto di più le piste tra l’altro!

 

Le protezioni snowboard

 

Capitolo importantissimo, proteggersi soprattutto nelle prime esperienze è quello che vi consente di arrivare sani alla prossima uscita. Quindi non fate i mannaggia, non serve bardarsi come Lancillotto ma le protezioni giuste al posto giusto sono davvero poco ingombranti e salvano le chiappe.

Vediamo le più importanti:


-Il casco: manco a dirlo, la testa è la parte del corpo più a rischio. Non proteggerla è da veri asini. Potete essere i più grandi fenomeni della storia ma non potete sapere quando cadrete e come. Nzomma, fatevi furbi.


-I parapolsi: sappiamo tutti che la tentazione di salvarsi la faccia mettendo giù le mani è altissima. Non so se ne vale la pena vedendo quanto sei brutto romperti i polsi, ma se vuoi evitare di avere il dubbio mettiti un paio di parapolsi e cadi come si deve. Non fanno miracoli se cadi a 200 all’ora sul vetro, ma ci siamo capiti.

 

-Il paraschiena: come la testa, è IL punto da proteggere. Nessun dubbio, se vuoi avventurarti per le prime volte in park o in fuoripista la schiena va coperta.
-Il paraculo: come le mani, il culone è la parte che sbatterete più spesso a terra. Un buon paraculo con protezioni consistenti è il modo migliore per evitare di camminare come le protagoniste di un film di Rocco quando tornate a lavoro

 

-Ginocchiere e gomitiere: non estremamente necessarie, soprattutto le ginocchiere possono salvarvi da brutti lividi quando l’equilibrio è ancora precario.

I primi passi sulla tavola da snowboard

Definire il vostro lato preferito è importantissimo. Definirà che rider siete ed il lato migliore per apprendere i movimenti di base. Abbiamo tutti un lato preferito, se all’inizio vi sembrerà di scendere uguale con entrambi i piedi è perchè fate così schifo che lo zero non ha un verso.
Definire Regular o Goofy

Ci sono vari metodi, tipo spinta da dietro e simili. Se ci fate caso però quando state per salire le scale mettete sempre avanti lo stesso piede. Se provate a salire sullo skate sempre lo stesso piede. Se dovete tirare un calcio a vostro fratello che vi ruba il wifi magari usate il primo piede che vi capita e non fa molto testo.
Insomma, approcciatevi ad un ostacolo e saliteci con naturalezza. Quello, molto probabilmente, sarà il vostro piede dominante. Sarete quindi:

 -Regular: avanzate con il sinistro avanti. E’ la posizione più diffusa. 

-Goofy: avanzate con il destro avanti. Siete in minoranza ma siete i più fighi perchè sono goofy anche io.
 
Come montare la tavola da snowboard

Se siete quindi Regular, la punta della tavola deve guardare a sinistra. Montate gli attacchi di conseguenza.

Se siete Goofy, incredibile scommetto che non l’avevate capito, dovete montare la tavola con la punta della tavola che guarda a destra. Di tutte le nostre guide questo capitolo ha ricevuto il premio per la genialità direttamente da Piero Angela.

Comportamento sulle piste

Ora avete la vostra bella attrezzatura e bardati con le protezioni siete pronti ad affrontare le piste. Ecco alcune norme di comportamento da seguire:

 
Consigli per le prime uscite

Durante le prime uscite scendere dalla seggiovia non sarà facilissimo. Se cadete cercate di spostarvi in fretta da dove scendono gli altri sciatori, in poche parole andate a morire ai lati della discesa.
Stessa cosa per lo skilift, se cadete durante la risalita e mollate l’ancoretta cercate di spostarvi. Non è bello essere investiti.

Fatevi accompagnare da qualcuno esperto, ed in poche ore sarete in grado di usare questi mezzi infernali perfettamente.
L’etichetta sulle piste

Come ad una cena di gala ci sono alcune regole da rispettare sulle piste. Le posate non c’entrano nulla, si tratta di piccoli accorgimenti per ridurre i pericoli quasi a zero.

 

-Quando non avete ancora padronanza e la pista è affollata cercate di stare ai lati della stessa, per non intralciare gli utenti più esperti.

 

-Rallentate sempre agli incroci e prima della fine delle piste. Il controllo che avete sulla tavola non è ancora ottimale, evitate di trovarvi a dover reagire bruscamente. Anticipate i pericoli.

 

-Rispettate chi va più piano di voi, anticipate le sue traiettorie, state lontano da chi ha un controllo incerto sull’attrezzatura. Lasciare spazio lo aiuterà a fare i suoi tentativi senza spaventarsi.

 

-Guardatevi sempre dietro prima di impostare un curvone che taglia la pista o prima di fare un cambio di direzione improvviso. Se è vero che chi viene da dietro deve controllare e mantenere la distanza di sicurezza, è altrettanto vero che tagliare la pista di colpo non è una mossa astuta se si vuole evitare faide tra famiglie e spargimenti di sangue

 

 
Il galateo del Park snowboard

Due o tre dritte per non finire pestati da qualcuno che gira davvero le L mentre voi state cercando di farvi un selfie rendendo la prospettiva del kicker

 

-Entrare sempre in park con il casco. In molti park è obbligatorio, se non è obbligatorio obbligatevi.

 

-Fate un giro di passaggio valutando le strutture, la forma dei kicker, l’angolazione e ampiezza degli atterraggi, la morbidezza della neve.

 

-Scegliete le linee in base alla vostra bravura, iniziate su linee più facili rispetto a quelle alle quali siete abituati e salite di livello mentre vi riscaldate.

 

-Alzate la mano quando state per partire, controllando che dietro di voi non ci sia qualcuno in arrivo dalla struttura precedente

 

-Lasciate spazio ai principianti se avete già una certa esperienza, non pressateli, incoraggiateli e dategli consigli.

 

-Gasatevi sempre ma con moderazione che non voglio aspettare mezz’ora a girare perchè stanno liberando la linea dal tuo cadavere.

 

Controllo dell’attrezzatura

Parliamoci chiaro, la manutenzione va fatta. Se perdete un pezzo di attacco perchè non avete stretto bene una vite è solo colpa vostra, e non fare una adeguata manutenzione potrebbe diventare addirittura pericoloso.

 

Dopo ogni uscita controllate serraggi delle viti, regolazioni, eventuali danni.  

Sciolinate la tavola spesso. Non c’è un numero di uscite minimo prima di farlo, la tavola gradisce la sciolina anche dopo ogni uscita.

 

Controllate le lamine, soprattutto frenare molto su fondi ghiacciati porta le lamine a perdere subito affilatezza. Se passando le dita rischiate di tagliarvi come se avessero il bordo seghettato di un coltello brutte notizie, sono da rifare.

 

SCOPRI DI PIU' SULLO SNOWBORD

Hai imparato la lezione? Diventa un maestro jedi sulle tavole e stupisci gli amici al bar sbattendo l’articolo sulla loro bacheca facebook ed espandi la tua conoscenza dando una letta agli altri articoli sula scelta degli attacchi e sulla scelta della tavola da snowboard !

 

 

 

 
Pubblicato in data: 17-04-2019
Back to Top